Finalmente ci siamo, ve lo avevo promesso e ora vi svelo cosa fare ogniqualvolta fate dolci o semplicemente creme e vi avanzano gli albumi. Non so voi, ma io sono contro gli sprechi… specialmente se si tratta di cibo! E poi, detto tra noi in cucina con un pò di ingegno non si butta proprio nulla! Ecco allora la torta perfetta per utilizzare albumi in esubero: Angel Cake! Questa torta è la più alta e soffice che ci sia e in più scommetto che quello che sto per dirvi vi piacerà ancor di più… questo dolce odia i grassi! Infatti non ne ha e nemmeno ci si avvicina! Non a caso la Angel Cake di origine americana è chiamata il “dolce degli angeli”.

Tutta la ricetta è basata sugli albumi e sulle proteine che questi contengono in grado di agire come una sorta di agente lievitante e al tempo stesso di creare una consistenza estremamente soffice.

La ricetta tradizionale è composta da questi semplici ingredienti:

120 gr di farina 00

200 gr di zucchero

4 gr di sale

12 albumi (circa 360 gr)

5 gr di cremor tartaro

1 bacca di vaniglia

Per la crema chantilly:

200 gr di panna fresca

40 gr di zucchero a velo

1 bacca di vaniglia

Prima di cominciare a preparare questo dolce dovete conoscere quali sono i suoi nemici: tuorlo d’uovo, grassi, detergenti chimici.

Ora potete cominciare: in un recipiente in vetro montate gli albumi (accuratamente separati dai tuorli). Ci vorranno almeno 10 minuti ma senza degli albumi ben montati è impossibile ottenere un buon risultato. Aggiungete il cremor tartaro e continuate a montare per un paio di minuti. Incorporate poco alla volta lo zucchero e continuate a montare; a parte setacciate la farina con il sale e aggiungete quindi la miscela al composto spumoso (senza però montare); aggiungete i semi della bacca di vaniglia e mescolate delicatamente dal basso vero l’alto così da non smontare la massa. Versate l’impasto nell’apposito stampo per Angel Cake (che non deve essere né imburrato né oliato) ed infornate a 190° per 35 minuti con modalità del forno statico. Sfornate e lasciate raffreddare il dolce capovolto così da non farlo collassare. Una volta ben freddo capovolgete il dolce su un piatto da portata staccandolo con delicatezza dallo stampo con l’aiuto di un coltello poco affilato.

Per la crema: montate la panna con lo zucchero a velo e i semi della bacca di vaniglia. Con una sacca da pasticcere guarnite a piacere la torta. Io ho aggiunto come decorazione delle piccole spumiglie ma a piacere potete aggiungere anche della frutta fresca (le fragole ad esempio sono perfette).

Note:

  1. Una volta aggiunta la farina al composto non utilizzate le fruste elettriche perché rischiereste di ottenere un dolce piuttosto gommoso anziché estremamente soffice.
  2. Per la cottura di questo dolce utilizzate l’apposito stampo o in alternativa uno stampo per ciambella che dovrete però poi rovesciare infilandolo sul collo di una bottiglia in vetro per far raffreddare il dolce.

    angels_cake stampo
    Stampo per Angel Cake e Chiffon Cake
  3. Non pensate di sostituire la bacca di vaniglia con l’aroma liquido poiché quest’ultimo contiene una sostanza oleosa che vi rovinerebbe il risultato.
  4. Gli albumi che utilizzate possono essere stati prima anche surgelati. La cosa importante è che quando li montate siano ben freddi.
  5. Per la preparazione della Angel Cake non utilizzate recipienti in alluminio perché gli albumi potrebbero acquisire la colorazione del materiale.
  6. Il cremor tartaro in questa ricetta è indispensabile perché serve a stabilizzare gli albumi.

Curiosità: Questa ricetta è stata trovata scritta per la prima volta in un volume americano del 1884. Pensate che fino al 1865 lo sbattitore rotante per montare gli albumi non esisteva ma venivano utilizzati ramoscelli (è proprio il caso di dire: santa pazienza!).

angel cake IMG_3046

angel cake IMG_3065

angel cake IMG_3066

12 Comments on Angel Cake con crema chantilly

  1. Grembiule da cucina
    20 agosto 2015 at 20:11 (3 anni ago)

    Assolutamente stra. Stra bella, stra buona, stra adatta! Strabravissima Lisa!

    Rispondi
  2. foodnuggets
    20 agosto 2015 at 21:08 (3 anni ago)

    Questa torta dice proprio: mangiami, mangiami! E la ricetta: preparami, preparami! Ma se mi mettessi a farla senza avere albumi da consumare, poi coi 12 tuorli che suggerisci di fare?

    Rispondi
    • Parole di Gusto
      21 agosto 2015 at 9:15 (3 anni ago)

      Puoi preparare il tiramisù o la crema pasticcera. In alternativa puoi acquistare solamente gli albumi (si trovano piuttosto facilmente nel banco frigo di molti supermercati).

      Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Angel Cake con crema chantilly

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *